Tavola rotonda

Tavola rotonda sul tema:

 

La gestione del rischio sismico

dalla prevenzione al ritorno alla “normalità”

 

Sabato 9 ottobre 2010

ore 9.00

Sala consiliare del Comune di Venzone (UD)

 

Aperta al pubblico

Il problema della gestione del rischio sismico si pone in fasi che, come in una spirale, si susseguono in modo ciclico ma sempre nuovo e diverso, per momento storico, contesto, esperienza, luoghi, persone ed organizzazioni coinvolte. In tale riavvolgersi l’intreccio tra scienza ed esperienza deve costituire la struttura su cui basare le scelte e le strategie di gestione.

 

Il terremoto infatti è un fenomeno nel quale il “dopo” sfocia in un ritorno alla normalità che non è altro che il “prima” dell’evento successivo. Emergenza, riabilitazione e riassetto caratterizzano il “dopo”, previsione, prevenzione, mitigazione e preparazione dovrebbero caratterizzarne il “prima”.

Migliorare le conoscenze, trasformarle in azioni concrete e imparare dagli errori sono azioni che consentono di acquisire sempre maggiori capacità e competenze per dare risposte sagge in ogni fase. Tale saggezza dovrebbe indurre ad affrontare il problema in modo sistemico, coniugando gli aspetti tecnici con quelli umani e sociali.

Il problema, però, pur essendo ciclico, si presenta sempre in modo diverso. Per questo motivo, soprattutto nella “normalità” si dovrebbero adottare politiche e interventi il più possibile integrati del vivere quotidiano, volti all’accrescimento delle conoscenze e al miglioramento delle capacità di contestualizzazione delle azioni e delle risposte sia nel prima, che nel dopo terremoto.

 

 

AllegatoDimensione
[file] manifesto tavola rotonda50.45 KB

Enti Sostenitori

Università degli Studi di Udine    Comune di Venzone    Ass. comuni terremotati    Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia